Sui disservizi della raccolta a Colleferro

Comunicato del 07/01/2015
Si apprende dalla stampa che il Comune di Colleferro avrebbe avuto problemi di raccolta dei RSU nel trascorso periodo festivo e che tali problemi sarebbero ricollegati alla necessità di trasportare i rifiuti fino ad Aprilia presso lo stabilimento di RIDA Ambiente, necessità conseguente al sequestro, disposto dalla magistratura penale, dell’area della discarica di Colle Fagiolara, prima adibita a operazioni di “trasferenza” dei rifiuti, che la stessa magistratura ha ritenuto non debitamente autorizzate.
Si tratta di illazioni prive di fondamento.
Anche in precedenza il Comune di Colleferro inviava i propri rifiuti presso RIDA Ambiente, soltanto che ciò avveniva con l’intermediazione di Lazio Ambiente e ad un costo di circa €50/ton superiore.
D’altra parte, vi sono comuni ancora più distanti di Colleferro, ad es. Rocca Priora, il cui servizio di raccolta non è gestito da Lazio Ambiente, che non lamentano alcun disservizio per il fatto di conferire direttamente presso RIDA Ambiente, e sono senz’altro lieti del risparmio netto sui costi della “trasferenza” altrimenti espletata da Lazio Ambiente (evidentemente non indispensabile).
È allora da ritenere che non vi sia alcun rapporto tra la necessità di trasportare i rifiuti direttamente ad Aprilia e i disservizi lamentati, presumibilmente attribuibili ad altre cause, e tantomeno vi sia il rischio, pure paventato, di un futuro incremento dei costi (al momento, infatti, vi è soltanto un risparmio netto di circa € 50/ton sui costi di “trasferenza”).
Tanto si doveva per una migliore comprensione della realtà dei fatti.
Fabio Altissimi
RIDA AMBIENTE SRL